I tempi della meditazione

Il non aver tempo è solo un’illusione. Abbiamo sempre tempo per essere felici.


Quando ci si avvicina alla meditazione per la prima volta è normale (e sicuramente sano) porsi delle domande. Ci si può chiedere come meditare, quali siano i benefici, se sia necessario dare un taglio spirituale alla pratica e quant’altro. Alcune domande possono essere comuni e di facile risposta, altre invece possono richiedere un approfondimento più sostanzioso. Quelle che mi sono posto io quando mi sono avvicinato alla meditazione (e quelle che mi fanno più spesso le persone quando ne parlo) sono:

  • Quando bisogna meditare?
  • Per quanto tempo è necessario farlo?

Le risposte sarebbero pure semplici, se le domande non fossero del tutto sbagliate!

Photo by Miguel u00c1. Padriu00f1u00e1n on Pexels.com

In entrambi i casi, ci si chiede qualcosa di corretto, ma in un modo forse inesatto: presupponendo, cioè, una sorta di obbligo intrinseco. “Bisogna” e “necessario” sono parole che spesso non appartengono al mondo della meditazione. Certo, ci sono delle regole e delle tecniche ma l’aspetto fondamentale di questa esperienza è che essa debba essere piacevole e appagante. Per questo, è importante vivere la meditazione come qualcosa che “vogliamo” fare, piuttosto che qualcosa che “dobbiamo”. D’altronde, la meditazione è svolta bene se dopo averla fatta stiamo meglio di come stavamo prima di cominciare. Per questo, è opportuno riformulare le due domande, lecite, che ci siamo posti inizialmente:

  • Quando posso meditare?
  • Per quanto tempo posso farlo?

Meglio, non credete?

Photo by Ricardo Esquivel on Pexels.com

Nell’ottica di quanto detto sopra, le risposte sono facilmente intuibili. Partiamo dalla prima. Alcuni ritengono che il momento migliore per meditare sia al mattino, magari appena svegli per dare una curva positiva alla giornata. Altri pensano che il momento più indicato sia la sera, per conciliarsi con il giorno appena trascorso, per aiutarsi a lasciar andare gli eventi della giornata, interpretandoli con la giusta consapevolezza e magari prepararsi ad un sonno placido e ristoratore. Esistono, questo va detto, delle tecniche specifiche, pensate per una sveglia ispiratrice o per un sonno tranquillo. Viene da sé che queste tecniche sono più indicate in un momento particolare della giornata. Per tutto il resto, però, il momento migliore per meditare è quello che voi ritenete essere il momento migliore. Io preferisco meditare di sera, prima di andare a dormire, ripensando agli eventi della mia giornata e, che sia andata bene o meno, cercando di trovare dei motivi per essere grato (parleremo più avanti della tecnica della gratitudine). Mi capita, però, di meditare anche in momenti diversi. Durante una gita in montagna, ad esempio, quando sono arrivato in cima mi sono sentito ispirato e ho meditato, nonostante fosse tardo pomeriggio. A volte, in pausa pranzo mi dedico ad una meditazione rapida, se ne ho voglia. Oppure, se magari ho dormito male, medito un po’ appena sveglio. I momenti per meditare possono essere diversi e potete farlo anche più vote durante la giornata. La cosa importante è capire quando a voi piace dedicarvici, quando vi sentite più a vostro agio oppure quando ne sentite il bisogno. Perché, ricordate, la regola è sempre quella: la meditazione funziona se dopo si sta meglio che prima.

Photo by Pixabay on Pexels.com

Dedichiamoci adesso alla seconda domanda: per quanto tempo posso meditare? La risposta, anche qui, è semplice: per quanto tempo volete. Se andate di fretta, magari alla fermata dell’autobus o sul tram, in attesa di scendere, potete pensare di fare una meditazione rapida di 2–3 minuti. Se siete a casa, più tranquilli e senza grandi cose da fare, potete meditare anche per un’ora, se ne avete voglia. Il tempo giusto è quello che vi fa dire “che bella esperienza” e non “spero che finisca presto”. Riguardo questo tema, a dire il vero, gli esperti sono un po’ più rigorosi. Dicono, infatti, che il tempo ideale sia non inferiore a una decina di minuti (minuto più, minuto meno), anche se questo limite va preso con l’estrema elasticità di cui abbiamo parlato. Dedicarsi alla meditazione per anche solo dieci minuti, se lo si fa con assiduità, è sufficiente, infatti, per trarne tutti i benefici e godere del miglioramento della propria esperienza di vita che la meditazione può offrire. Personalmente, tendo a meditare per un tempo che va dagli 8 ai 12 minuti, nelle mie sessioni principali serali. A volte, però, come vi dicevo, faccio delle meditazioni rapide, spesso ripetute in vari momenti della giornata. Oppure, se sono ben disposto, mi piace fare delle sessioni intensive, in cui magari mischio diverse tecniche e che durano anche per 25–30 minuti. Ovviamente, solo se ne ho voglia e se mi sento a mio agio durante tutta la sessione. In ogni caso, non importa veramente quanto tempo duri, la cosa importante è che la meditazione sia piacevole.

Ricordate, infatti, che la regola fondamentale della meditazione è che essa debba essere bella e appagante, arricchirci nella nostra esperienza e aiutarci a stare meglio. E se meditiamo con il piacere di farlo, tutto questo verrà da sé.


In estrema sintesi

  • La meditazione va sempre vissuta come qualcosa di positivo, non come un obbligo
  • Che sia al mattino presto oppure in tarda sera, il momento migliore per meditare è quello che preferite
  • Il tempo ideale per una meditazione è di circa 10 minuti, ma potete decidere voi per quanto tempo ve la sentite di meditare (2 minuti o un’ora, va sempre bene)

Una opinione su "I tempi della meditazione"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: